-17%

Zucchine romanesche

5.99 4.99

Le zucchine romanesche sono uno dei prodotti più amati in cucina, ideali per moltissime ricette, vengono spedite in un sacchetto di carta, purtroppo senza fiori che mantiene veramente poco una volta raccolto, conservarle poi in frigo nello scomparto delle verdure!

Provenienza: Lazio

Aggiungi alla lista dei desideri
Aggiungi alla lista dei desideri
Categoria: Tag:

Descrizione

La zucchina romanesca o zucchino (Cucurbita pepo) è una specie della famiglia delle Cucurbitaceae i cui frutti sono utilizzati immaturi. È una pianta annuale con fusto erbaceo flessibile strisciante o rampicante, gracile.

Quando Trovarlo

gennaio, febbraio, marzo

Origine

Originario dell’Asia meridionale (zona del l’Himalaya) e dell’America centrale (Messico), lo zucchino (Cucurbita pepo L.) iniziò a diffondersi in Europa nel XVI secolo ed oggi è coltivato in tutti i continenti.

Varietà

Appartengono a questa specie differenti cultivar:
– le zucchine lunghe, le più diffuse nei mercati europei. Il frutto è generalmente cilindrico, più raramente piriforme. Il colore più comune è il verde scuro, anche se esistono varietà verdi chiare, striate, e persino dalla buccia completamente bianca o gialla. Tra le cultivar ascrivibili a questa tipologia si possono segnalare lo Zucchino Nero di Milano, a buccia verde assai scura, lo Zucchino Fiorentino, a buccia striata e assai scanalata, lo Zucchino Siciliano, leggermente piriforme e a buccia verde molto pallida.
– le zucchine tonde, dal frutto sferico. Queste cultivar sono tutte di colore verde eccetto alcuni ibridi Fl. Da citare: Tondo di Piacenza, di colore scuro; Tondo di Nizza, più chiaro e appiattito ai poli; Tondo di Firenze. Questa tipologia è molto apprezzata in cucina per ricette che richiedano un ripieno, dal momento che la forma si presta in modo ottimale.
– le zucchine patisson (dette in inglese patty pan o ufo squash), dalla forma lobata e un gusto più deciso di quello delle zucchine comuni, che ricorda vagamente il cuore di carciofo. Le cultivar disponibili sono numerose, ma simili
tra loro. Buona parte di esse è di origine francese. Generalmente si distinguono in base ai colori: ci sono cultivar gialle, arancioni, verdi chiare, verdi scure, bianche e variegate (in francese panaché).
– le zucchine eccentriche, che hanno una forma non riconducibile alle altre tipologie. Da segnalare la varietà Crookneck, dal frutto a collo d’oca e buccia gialla, affine alla cultivar detta “rugoso friulanom.

Conservazione

Lavare e tagliare le zucchine per poi congelarle: lavare bene nel bicarbonato e asciugarle in modo da non farle attaccare tra di loro all’interno dei sacchetti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Zucchine romanesche”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *